Estrazione dell’audio da un video: una guida su come si svolge questa operazione

Estrarre un file audio da un video può essere necessario per diversi motivi. Capita infatti di aver scaricato un video musicale e di volerlo ascoltare sul proprio lettore MP3, oppure di voler avere sul proprio smartphone le frasi più celebri dei propri film preferiti o di voler avere estrarre l’audio dal video della recita scolastica di proprio figlio: le occasioni insomma possono essere diverse.

Tutto quello che occorre per questa operazione è un programma specifico e di qualità, capace di estrarre le tracce audio dai principali formati di file video e di convertirle in file audio in base alle esigenze. I convertitori video che si possono utilizzare per effettuare questa operazione sono diversi, uno dei più utilizzati, a fronte dei numerosi vantaggi che dà, è Movavi VideoConverter. Un sistema di conversione ad alte prestazioni che funziona ad ampio raggio, ovvero fornendo all’utente un’ampia scelta fra i file in entrata e in uscita sia audio che video. Una delle funzionalità di questo programma è proprio l’estrazione dell’audio da un file video. La procedura è semplice e intuibile grazie ad un’interfaccia ben strutturata, cerchiamo di capire con la guida che segue come muoversi in ogni passaggio.

La guida: come funziona l’estrazione di un file audio da un video

Estrarre come file separato una traccia audio da un video è un’operazione semplice e intuitiva grazie ad un procedimento ben illustrato passo per passo dal sistema di conversione in questione. Tutto inizia ovviamente con l’installazione del programma, se non è già presente. Una volta installato correttamente Movavi Video Converter è sufficiente avviare il programma ed aprire il file o i files video interessati. Dal momento che il programma consente di elaborare più file, è necessario selezionare quello, o quelli, da cui si intende estrarre la traccia. Il sistema dà anche la possibilità di prendere solo parte dell’audio: è sufficiente infatti isolare il frammento desiderato con il marcatore andando a selezionare la parte da cestinare. La sezione rimanente del file sarà quella che verrà poi convertita da Movavi.

Prima di avviare la conversione il programma darà la possibilità di scegliere il formato audio di uscita fra diversi, come MP3, M4A, FLAC, WMA, AAC, OGG, WAV. Prima di avviare la conversione si potrà anche selezionare la velocità di trasferimento, per la quale tuttavia va tenuto in considerazione che è direttamente proporzionale alla dimensione del file di destinazione: quindi quanto è minore la velocità, tanto più ridotto sarà il volume del file ottenuto. É bene ricordare di selezionare anche la cartella di destinazione prima di avviare il procedimento, per non ritrovarsi poi a dover ricercare fra file e cartelle il proprio audio. Una volta dato il via al processo di conversione non rimane che attendere pochi attimi, fino a che il file audio non si apre in automatico.

Un sistema per la gestione e la manipolazione di audio e video: Movavi

Esportare un file audio da un video grazie a questo convertitore è semplice e intuitivo. I passaggi, come visto, sono essenzialmente tre:

  • importare il file video
  • selezionare il frammento o i frammenti audio
  • selezionare il formato di uscita del file audio e la destinazione nella memoria del pc
  • avviare l’estrazione.

La traccia musicale a questo punto può essere modificata e sistemata a proprio piacere. Questo convertitore video oltre alla funzionalità di estrazione audio, ha tante altre possibilità di utilizzo. Esso permette di effettuare anche altre operazioni di elaborazione dei video per convertire, modificare, trasformare, ottimizzare i propri video e files.